Sezione di Archivio di Stato di Castrovillari

sede castrovillarivia Porta della Catena, 87012 Castrovillari (CS)

tel: 0981/21141

e-mail as-cs@beniculturali.it

DIRETTORE: Avv. Giovanni Battista Scalfari

 


ORARIO di apertura al pubblico DAL 1° LUGLIO 2021

A partire dal mese di luglio 2021 la Sezione di Castrovillari sarà aperta al pubblico, su prenotazione,  due volte al mese, precisamente il 1° e il 3° mercoledì dalle ore 9.00 alle 13.00, tranne nel mese di agosto, secondo le seguenti modalità. 

Nei giorni di apertura, in funzione dei mq della Sala studio, verrà consentito l'ingresso degli studiosi per un massimo di 3 unità. 

Gli ingressi avverranno su prenotazione, fino a esaurimento posti. Sarà possibile prenotare fino le ore 10.00 del terzo giorno lavorativo antecedente la data di prenotazione scelta, inviando la richiesta di accesso alla Sala Studio a seguente indirizzo e-mail:

as-cs.servizioutenza@beniculturali.it

L'utente riceverà una mail di conferma della prenotazione. 

In Archivio gli utenti indosseranno idonei dispositivi di protezione individuale (guanti e mascherina).

L'accesso alla Distribuzione sarà consentito solo a un utente alla volta, onde evitare assembramenti di persone.

Per motivi organizzativi legati alla necessità di sottoporre a quarantena i pezzi consultati è possibile richiedere un massimo di 3 pezzi al giorno.

Durante la permanenza in Sala Studio, l'utente sarà tenuto ad occupare il posto appositamente contrassegnato.

Gli studiosi potranno effettuare, se autorizzati, fotoriproduzioni con mezzi propri anche nella stessa postazione da loro occupata per la consultazione dei documenti.

L'accesso all'Accoglienza sarà consentito a un utente per volta.


Gli utenti dovranno attenersi alle indicazioni contenute nel Regolamento temporaneo per la riapertura all’utenza della Sala di Studio CV;

Informativa per lavoratori, utenti e visitatori;

Scheda di autocertificazione. 

capitoli castrovillari

Servizio di fotoriproduzione

Previa autorizzazione, lo studioso può usufruire del servizio di fotocopiatura dei documenti anche presso la sezione. La riproduzione non è consentita nei casi in cui i documenti siano facilmente deteriorabili o in cattivo stato di conservazione. Non è consentita, inoltre, la riproduzione di documenti rilegati; di disegni, mappe, carte topografiche e documenti iconografici.

E' possibile effettuare riprese dei documenti da parte dell’utenza con mezzi propri mediante macchine fotografiche.

Servizio di prenotazione del materiale archivistico

 La prenotazione dovrà essere inoltrata con un anticipo di almeno tre giorni al seguentie indirizzo:

as-cs@beniculturali.it;

 Le richieste dovranno riportare l'esatta segnatura archivistica (fondo, serie, sottoserie, busta e fascicolo), e la data prevista per la consultazione

 Attività didattica e di promozione culturale

Presso la Sezione viene svolta, su appuntamento, attività didattica per studenti delle scuole medie inferiori e superiori.
La sezione partecipa inoltre alle iniziative culturali dell'Archivio di Stato di Cosenza, e promuove manifestazioni e mostre anche in collaborazione con altri enti.

Sede

L’edificio sede della Sezione di Archivio di Stato, è il rimaneggiamento dell’antico Ospedale di S. Maria di Costantinopoli, più noto come l’Ospedale dei poveri, avvenuto a più riprese dopo il 1809, epoca in cui, a seguito della legge sulla soppressione dei beni religiosi, fu dapprima soppresso per essere successivamente riaperto nel 1840 con il nome di Ospedale Civile. leggi tutto

Patrimonio

Per informazioni specifiche sul Patrimonio conservato nella Sezione si rinvia alla voce Sezione di Archivio di Stato di Castrovillari nella Guida degli Archivi di Stato italiani  In alternativa gli studiosi possono consultare, presso la sala studio della sezione, la Guida ai fondi in formato cartaceo.

Note sulla storia delle acquisizioni documentarie della sezione  

Biblioteca

La Sezione è provvista di Biblioteca propria. I testi sono identificabili con collocazione iniziale BC e sono soggetti alle regole di una Biblioteca di Archivio di Stato e alle norme di copyright.